#31 – Assassin’s Creed 2

“Bella vita la nostra, eh fratello?” – Federico Auditore
“Eh… la migliore! Possa non cambiare mai” – Ezio Auditore
“E possa non cambiare noi” – Federico Auditore

Genere: Stealth Action-Adventure Game

Assassassin’s Creed 2 (PC)

Continua la serie di Assassin’s Creed con questo nuovo capitolo, dove si vestono i panni di Ezio Auditore, un giovanotto di buona famiglia nel pieno periodo rinascimentale italiano che si trova improvvisamente accusata di tradimento e giustiziata. Egli scoprirà di appartenere alla setta degli Assassini e per vendicare il padre e i fratelli morti inizierà un lungo percorso di ricerca e crescita.

“Che cosa tramate tu e i tuoi alleati? E’ questo che aveva scoperto mio padre? Per questo è stato ucciso!?” – Ezio Auditore
“Mi spiace. Speravi in una confessione?” – Vieri de Pazzi
“Pezzo di sterco! Vorrei solo che avessi sofferto di più. Hai avuto la fine che meritavi. Spero che bruc…” – Ezio Auditore
“Basta Ezio! Abbi rispetto” – Mario Auditore
“Rispetto? Dopo quanto è accaduto? Credete che lui ci avrebbe riservato un trattamento diverso?” – Ezio Auditore
“Tu non sei Vieri, non diventarlo. Che la morte ti dia la pace che cercavi. Requiescat in pace” – Mario Auditore



Il gioco inizia proseguendo il finale del precedente, con Desmond Miles nella sua cella e Lucy che accorre a salvarlo preparandone la fuga. Tramite l’Animus si viene introdotti alla nascita di Ezio, un suo antenato, e nel corso del gioco si ripercorreranno i ricordi salienti della sua vita cercando informazioni utili per le ricerche del frutto dell’Eden.

“Che la fortuna favorisca la tua lama” – Lorenzo de Medici

Grazie all’effetto osmosi dell’Animus, Desmond sarà in grado di acquisire anche le capacità dei propri antenati, nonostante ciò può portare a effetti disastrosi per la sua psiche.

Il gameplay è stato rivisto: le missioni vengono sbloccate senza cercare punti di osservazione, mappe più vaste, missioni varie e non ripetitive.

“Perchè abbiamo questi doni, queste abilità? Perchè ce l’abbiamo nel sangue!” – soggetto 16

Ripercorrendo gli anni rinascimentali in Italia, Ezio incontrerà molti personaggi di spicco di quei tempi come i Medici, i Barbarigo, i Pazzi e i Borgia. Grande cura nella realizzazione grafica delle ambientazioni e dei costumi dell’epoca: Venezia, Roma, Firenze, Forlì, Monteriggioni fanno impallidire le esotiche Acri, Gerusalemme e Damasco del primo episodio per la loro bellezza, vivacità e ricchezza monumentale.

“Ezio credo di aver scoperto… come far volare un uomo!!!” – Leonardo da Vinci


Coinvolgente e appropriata la colonna sonora durante tutte le fasi del gioco, dalle esplorazioni ai combattimenti.

I combattimenti sono stati migliorati aggiungendo combo per attivare mosse speciali e la possibilità di acquistare armi dai mercanti. Immancabile la famosissima lama celata, stavolta doppia.

Molto tempo verrà trascorso correndo sui tetti e scalando alti edifici magnificamente realizzati. Finalmente sarà possibile nuotare per nascondersi o esplorare zone inaccessibili, ed è stato aggiunto il primo prototipo di arma da fuoco.

“Parlano tanto di Dio e non lo cercano mai nel suo unico vero tempio: le profondità del corpo e del cuore” – sorella Teodora

Maggiore attenzione è stata posta stavolta sull’utilizzo del denaro e sulla notorietà di Ezio, che influenzerà le azioni delle guardie e le meccaniche di gioco.

“Quando gli altri seguono ciecamente la verità, ricorda” – Machiavelli
“Nulla è reale” – Ezio Auditore
“Quando gli altri si piegano alla morale o alla legge, ricorda” – Machiavelli
“Tutto è lecito” – Ezio Auditore

Introdotto il sistema dei glifi, informazioni criptate inserite dal soggetto 16 nell’Animus che svelano tramite enigmi via via più elaborati le radici dell’uomo.

“Nessuno merita una morte tanto dolorosa” – Ezio Audiore
“Sei tu… attendevo questo momento. Per favore abbi pietà di me” – Girolamo Savonarola
“Ce l’ho. Va’ ora, che sia il tuo Dio a giudicarti. Requiescat in pace” – Ezio Auditore

Queste e molte altre novità e variazioni sul tema portante realizzano un gameplay vario e non scontato.

“Ero davvero così orgoglioso e crudele?” – Capitano della Guardia
“No, Savonarola ti ha stregato” – Ezio Auditore
“Davvero? O sono io che ho provato il potere e ne sono rimasto avvinto? Vorrei essere stato più forte” – Capitano della Guardia
“Anch’io. Mi rincresce, ma non c’è altro modo. Requiescat in pace” – Ezio Auditore

E che dire di Ezio…
Se in passato ho adorato Altair tanto da non volerlo cambiare con nessun altro, posso ora dire lo stesso del giovane Auditore: spregiudicato e volitivo, amante delle donne e propenso alle risse, ma anche carismatico e di buon cuore. Se ne ripercorrono le gesta e la crescita spirituale dall’adolescenza all’età matura, facendo emergere un personaggio ben caratterizzato e interessante sotto molti punti di vista.

“Perdona, non ho mai sentito di una donna che governasse da sola una città. Fa un certo effetto” – Ezio Auditore
“Beh naturalmente prima c’era mio marito. Ma è morto” – Caterina Sforza
“Oh mi dispiace” – Ezio Auditore
“L’ho fatto uccidere…” – Caterina Sforza

Un’altra piccola chicca è Caterina Sforza, davvero fenomenale.

Basta vedere nei minuti da 1:30 a 5:30 e 8:00 a 10:00 per voler essere come lei :D

Non potevo inoltre far mancare il discorso sulla libertà di Ezio

Requiescat in pace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...